Le cellule staminali
sono una delle più rivoluzionarie scoperte scientifiche del XX secolo. Si tratta di cellule non specializzate che rimpiazzano le “cellule morte o non più funzionanti”. Le cellule staminali vegetali usate nella linea Stam Plus contengono sostanze attive come proteine, lipidi, carboidrati e minerali, che possono contribuire ad un’ azione di rinnovo del follicolo pilifero coadiuvando alla rigenerazione e riattivazione del bulbo e quindi alla riproduzione del capello.


Le cellule staminali vegetali
sono il “cuore” vitale delle piante e una fonte preziosa di principi attivi naturali. Presenti in tutte le specie vegetali, si trovano nelle gemme o nella parte terminale della radice; anche quando vengono “estratte” mantengono inalterate le straordinarie proprietà della natura e cioè la capacità di autoproteggersi (dal caldo, dal freddo, dai raggi solari, ecc); di autorigenerarsi e di riparare i danni causati dagli agenti atmosferici o dalla presenza dell’uomo.

Gli amminoacidi
costituiscono la base di tutti i processi vitali poiché sono assolutamente indispensabili per ogni processo metabolico.
Il compito più importante è rappresentato dal trasporto ottimale e l’immagazzinamento ottimizzato di tutte le sostanze nutritive (acqua, grassi, carboidrati, proteine, minerali e vitamine).

In sostanza, quasi tutte le malattie della civilizzazione come il sovrappeso, il colesterolo elevato, il diabete, i disturbi del sonno, le disfunzioni erettili e l’artrosi sono da ricondurre ai disturbi metabolici.  Lo stesso vale anche per la caduta dei capelli e per una notevole formazione delle rughe. Per questo motivo è importante affrontare il problema alla radice e fare in modo che il corpo abbia a disposizione una quantità sufficiente degli amminoacidi di vitale importanza. Purtroppo, a causa della sempre minore qualità degli alimenti, ciò non sempre accade. Per questo motivo, è assolutamente consigliabile una integrazione alimentare con amminoacidi.

I polisaccaridi 
costituiscono una classe di composti chimici organici appartenente alla classe più ampia dei glucidi (detti anche carboidrati). Rispetto agli altri glucidi, sono caratterizzati da un gran numero di unità ripetitive, legate insieme per formare molecole grandi e complesse. Si parte da piccole catene lineari di un minimo di 20 unità ripetitive (sotto questo numero si parla oligosaccaridi) per formare dei polisaccaridi lineari, come ad esempio la molecola della laminarina o dell'amilosio, fino ai cosiddetti polisaccaridi ramificati come, ad esempio, nella molecola del glicogeno

In natura, i polisaccaridi si trovano comunemente nelle piante, dove costituiscono dal 50% al 90% del loro peso secco, mentre negli animali si trovano in quantità minori, ma la loro presenza è essenziale nella loro nutrizione, essenzialmente per costituire una funzione di scorta energetica